LineaPelle veste Bologna di novità

La prossima edizione di Lineapelle, che si svolgerà a Bologna dal 12 al 14 ottobre, presenterà le collezioni invernali 2011/2012 attraverso l’offerta di 1.065 espositori la cui creatività fa mantenere alla manifestazione la sua leadership mondiale.

LineaPelle

Le aspettative sono che questa edizione certifichi la ripresa in atto, cosa di cui le aziende partecipanti sono convinte e ragione per la quale, continuando ad investire nella ricerca, si sono preparate all’appuntamento nel migliore dei modi.

In programma ci sono anche una serie di iniziative che si svolgeranno in centro città, in una cornice inusuale e di grande prestigio architettonico, storico e culturale.

LineaPelle
facciata di Palazzo Re Enzo a Bologna

Nella serata del 13 ottobre il Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo ospiterà, infatti, una sfilata di capi ed accessori in pelle dell’inverno 2010-2011. Dopo un cocktail di benvenuto, seguirà una grande festa per espositori e visitatori.

Inoltre, nei giorni della manifestazione, le vetrine dei migliori 50 negozi di calzature e borse della città saranno allestite in onore di Lineapelle con il supporto dei pannelli dell’Area Trend. E in Galleria Cavour, dal 9 al 17 ottobre, sarà presentata una rassegna fotografica delle più belle immagini di articoli in pelle tratte da noti film.


Molto numerose le tendenze presentate per l’Inverno 2011/2012.

Vernici trasparenti e morbide, liquide, sottili anche su raggrinzito. Metalli lavorati, intagliati, raggrinziti, stampati nei toni caldi o scuri.Lavati un po’ rifiniti, leggermente stirati. Superfici naturali e il più possibile trasparenti.

Nabuck e nabuccati morbidi e naturali, dalla mano scrivente. Vegetali dall’aspetto morbido.Leggerissime tamponature. Nuove interpre-tazioni di materiali classici come gli struzzi trapuntati anche ad effetto monclear e i cocco effetto verniciato con trattamenti speciali.Stampe maculate e rifinizioni gommate.

LineaPelle

Colori che spaziano dalle più varie tonalità del blu, al verde, ai grigi, ai rossi e beige caldi. Nei sintetici e tessuti vanno i jacquard, le ciniglie e i velluti lavorati, stampati o effetto goffrato. Superfici di tessuti compatti e lucidi con riflessi brillanti. Laminature, paillettes e sfilacciature. I fondi sono ricoperti in madreperla o con effetti metallici.

Negli accessori forme geometriche, nitide e lisce ma arricchite da elementi preziosi, come swarovski o pietre in fibre ottiche, metallo anche satinato, metacrilati e piume. Colori trasparenti, su plateau e tacchi che cambiano le proporzioni. Applicazioni di strass. Tacchi sottili ma abbastanza strutturati con delle basi più consistenti.



Copyright © 2014 FashionMag.com Tutti i diritti riservati.