I social network: una nuova linfa per il mondo della moda

La moda del 21esimo secolo non può fare a meno della tecnologia, se un marchio vuole sfondare non può non passare dai social network. È questo quanto emerso dalla Fashion 140 Conference al Lincoln Center a New York, una giornata dedicata alla moda e alla sua evoluzione in campo tecnologico.



"I social media sono uno strumento prezioso per i marchi di moda e i rivenditori", secondo Rachel Strugatz, il direttore della versione online di Women's Wear Daily. "Che si tratti di Facebook, Twitter o blog, mantenere un dialogo con i fan e i consumatori attraverso contenuti originali è fondamentale per avere successo nel mondo digitale", riporta Cbs News.

Un esempio: il marchio Dkny è diventato un'icona quando si tratta di brand da emulare per quando riguarda il coinvolgimento dei fan e dei clienti attraverso i social media. Premiato per il secondo anno consecutivo al 2.0 Fashion Awards, Dkny crea delle strette relazioni digitali con i suoi clienti attraverso la rete internet. Recentemente, ha organizzato una caccia al tesoro all'interno dei suoi negozi a Londra e New York, dove gli indizi venivano dati via Twitter. Un altro dei nomi più famosi del settore èTublr, una ricca piattaforma di microblogging tra le preferite degli appassionati di moda.

Lo sbarco dei grandi e piccoli marchi su internet risale ormai a diversi anni fa, ma l'arrivo dei social network ha dato una spinta ulteriore al mondo della moda in capo tecnologico, che oggi si nutre di questo mercato in continua crescita.

Fonte: APCOM