Salone del mobile, oggetti e progetti crossover tra moda e design

Mai come in questa edizione del Salone del Mobile di Milano il connubio, l'incontro e il dialogo tra il mondo della moda e quello del design si fanno più forti e capaci di dare vita a oggetti e progetti crossover. Tra quanti presentano le proprie home collection, ovvero Armani, Fendi, Kenzo, Versace, Trussardi, Missoni, Blumarine e Bottega Veneta e altre maison che accolgono eventi speciali, generalmente in collaborazione con un designer o con un'azienda del mobile. Oppure facendosi gli stilisti essi stessi progettisti.



Versace lancia Wave, nuova dormeuse dove il classico motivo barocco, simbolo iconico della maison, diventa tridimensionale e si materializza in linee sinuose, movimentate, avvolgenti e calde. Stampe e motivi, tipici delle collezioni fashion, lasciano le passerelle per dare vita ad un particolare pezzo di arredamento. In Fiera a Rho, lo stand MissoniHome è una vera sorpresa, custodita da giganteschi gusci trasparenti. La struttura che avvolge e divide gli spazi è un telaio traforato nel tipico motivo macro zigzag. La gabbia leggera appoggia sul pavimento coperto dallo storico fiammato color antracite. All'interno, il mondo del brand, con novità di texture, forme, sedute ed elementi furnishing, tra luci schermate da frange e tessuti. Il microbus MissoniHome tappezzato di foglie sarà la shuttle che collega il display di 'Missoni loves leaves' in viale Elvezia 22, l'installazione Bois de Bolon by Missoni in via Solferino9, l'Università Statale progetto Missoni e Patricia Urquiola sugli Scaloni d'Onore. La collezione MissoniHome, di cui Rosita Missoni è designer, dal 1983 viene prodotta e distribuita da T&J Vestor.

DEBUTTO PER SIMONETTA RAVIZZA CON OTTO PEZZI TRA POLTRONE E DIVANI

Una serie di poltrone e divani, otto pezzi complessivi, unificati da un medesimo forte e plastico segno geometrico, costituiscono la proposta della prima Simonetta Ravizza Home Collection, al suo esordio durante il Salone del Mobile. Moduli squadrati dai tagli di sapore modernista, tra '50 e '60, accanto a elementi bolidisti, a forme pure, morbide e sensuali, di ispirazione seventy. Un ulteriore motivo che accomuna i diversi imbottiti è l'uso del rame per le finiture e i dettagli strutturali, sospeso tra decisa sperimentazione e sottile gusto retro. Il rame, metallo oggi amato dal design più attuale, con il suo colore caldo, metamorfico e cangiante, si sposa particolarmente con la pelliccia, of course il tema portante, il vero leit motiv della collezione concepita da Simonetta Ravizza.


IL FRATTALE E' L'ELEMENTO MODULARE CHE CARATTERIZZA INSTALLAZIONE LA PERLA

Lo spazio 'La Perla' di via Tortona 27 partecipa al FuoriSalone con l'allestimento 'Frammenti | Fragments', nato dalla collaborazione con l'architetto Silvio De Ponte e il suo studio Dpsa+D. Il progetto ruota attorno al concetto di 'frattale', elemento modulare che si moltiplica generando un insieme unico e omogeneo. Questo frammento è la cellula iniziale di un'opera completa e le texture create per scandire lo spazio dello showroom 'La Perla' partono da un singolo modulo così come i pattern del pizzo. Una moltiplicazione che si sviluppa nell'ambiente creando superfici multifunzionali. Nell'ambito di 'Frammenti' vengono presentati alcuni elementi design creati in esclusiva per La Perla come evoluzione di due oggetti fortemente connessi al mondo della lingerie: la gruccia e il separè.


AGATHA RUIZ DE LA PRADA RIDISEGNA LA CASA ALLA SUA MANIERA COLORATA

Una casa colorata per celebrare il design è invece quello che propone Agatha Ruiz de la Prada, in collaborazione con Spazioquadro, Palazzetti, Nemo Cassina Lighting, Pamesa, Valli Arredobagno e Ideagroup. Una casa 'agatizzata': 90 mq all'insegna dell'allegria, dove le icone del suo stile diventano protaganiste di un luogo del tutto singolare. Mettendo insieme piastrelle, stufe, lampade, accessori per il bagno e tanto altro, declinandoli nelle forme e nei colori prediletti da Agatha Ruiz de la Prada, nasce un vero e proprio appartamento. Ed è via Tortona a ospitare questo evento.


ISPIRATI ALLA MASCHERA DI ARLECCHINO GLI ARREDI DI MOSCHINO

Il tavolino colletto a forma del classico bavero di Arlecchino, la sedia maschera, lo specchio guanto, gli armadi contenitori camicia e pantalone dai colori vivaci, i geometrici separè plissè e le scatole icona personalizzate con le stampe d'archivio. E' la creatività, prodotta da 'altreforme', che Moschino manda in campo per la prossima edizione della settimana del design che sta per aprire i battenti a Milano.


LAMPADA MO E POLTRONCINA SOL DI MOLTENI&C NELLE VETRINE DI FERRAGAMO

Molteni&C e Salvatore Ferragamo rinnovano il loro sodalizio e presentano 'Eclate' (Exploded)', installazione di Constance Guisset, giovane designer parigina, già vincitrice del Grand Prix du Design della città di Parigi, del Prix du Public alla Design Parade di Noailles e del premio Audi Talents. Protagonista dell'installazione, all'interno della boutique Salvatore Ferragamo di via Montenapoleone, è la lampada 'Mo', una struttura in legno composta da vari moduli, accesa dal neon ed esplorata nelle sue potenzialità espressive negli spazi della maison fiorentina. I moduli in cui si articola disegnano strutture leggere, animate da giochi di linee in legno naturale, che si affiancano con grazia e discrezione alla nuova poltroncina a dondolo 'Sol', dalle forme morbide e delicate, progettata per Molteni&C.


BICICLETTA PROTAGONISTA CON ALVIERO MARTINI E DIRK BIKKEMBERGS

Lancia in anteprima mondiale la 'City Fashion Bike' Alviero Martini 1a Classe, realizzata in collaborazione con Olmo e Donnavventura. Per l'occasione, il marchio meneghino, ospita nel flagship store di Milano la personale di Clet Abraham, artista che dedica all'inconfondibile cartina geografica un'opera ad hoc. Abraham, famoso per la customizzazione dei cartelli stradali, ha dedicato alla city bike un'opera d'arte ad hoc: 'Bici?clet', rivisitazione del cartello di pista ciclabile personalizzato con la stampa Geo simbolo del brand.

Rizoma, in collaborazione con Dirk Bikkembergs, presenta invece la metropolitan bike 77| 011. Il progetto nasce da una visione di rispetto dell'ecosistema e ha come obiettivo una scelta di stile di vita a impatto zero.


VETRINE ANIMATE PER MARTINO MIDALI

Martino Midali ha deciso di partecipare al Salone animando le sue vetrine coinvolgendo artisti e designer, con iniziative speciali a Milano e a Como insieme alla rivista Ddn. I giovani hanno la possibilità di esporre le proprie opere allestendo così le vetrine delle boutique via Mercato 4 e 6, in corso Genova e in Corso Garibaldi a Milano.


POP HEART PER LA CUCINA FIRMATA FRANCESCO MARTINI COVERI

Al Fuori Salone 2012, Enrico Coveri presenta la sua nuova kitchen collection Enrico Coveri Living, nata dalla collaborazione con il brand Aster Cucine. Un'idea di cucina, all'insegna della creatività e della fantasia che da sempre caratterizzano le creazioni moda della maison, dagli abiti agli accessori.


ERMANNO SCERVINO OSPITA PROGETTO 'ATTRATTI DALLA LUCE/5'

Ermanno Scervino partecipa al progetto Attratti dalla Luce/5 nato dall'incontro artistico tra Giuseppe Angiolini e Riccardo Goti. Le vetrine di via della Spiga della maison ospiteranno per una settimana (16 - 22 aprile, coktail 18 aprile ore 20) le 'Loro', installazione di Giuseppe Angiolini e Riccardo Goti. Cinque lampade dal titolo 'Indefinita' realizzate con una lega di metallo - rame, stagno, argento - pensate come oggetti per ricreare effetti soffusi naturali. "La luce come un'abito - ha detto Scervino - deve sapere esprimere il nostro modo di essere attraverso contrasti di chiari e di scuri".

Copyright © 2014 FashionMag.com Tutti i diritti riservati.