White annulla il suo appuntamento a New York

Il periodo non sembra dei più rosei per White. Dopo avere ricoperto per anni il ruolo di direttore generale della rassegna, Serena Severini ha lasciato l’incarico a luglio. Il salone di ricerca milanese ha dovuto inoltre rivedere i suoi programmi di espansione all’estero.

Alexander Wang, White
White Milano

Un anno fa, il salone annunciava con orgoglio una partnership con l’organizzatore di fiere americano Enk International, il cui accordo prevedeva la trasferta di White a New York in concomitanza con Coterie, salone di riferimento per l’abbigliamento negli Stati-Uniti e fiore all’occhiello di Enk, ma anche nell’edizione cinese di Coterie. Viceversa gli americani dovevano portare le loro aziende a Milano durante White in febbraio, giugno e settembre, ma fin dall’inizio la trasferta americana è stata congelata.

Si è svolto invece White New York lo scorso febbraio con 48 aziende italiane. La seconda edizione che era prevista in settembre è stata però annullata. “Ci siamo resi conto che le date proposte dagli americani situate durante i saloni americani, dopo la fashion week newyorchese, non andavano bene perché rischiavano di sovrapporsi con la settimana della moda di Milano. Preferisco saltare questa edizione pur di trovare delle date più appropriate e ne stiamo discutendo con gli americani. L’intenzione è di ripartire a febbraio 2013 anticipando i saloni americani”, spiega il presidente di White Massimiliano Bizzi. Per quel che riguarda la Cina, dove White non è ancora approdato, l’obbiettivo è di andare “magari nel 2013”, ma come riconosce Massimilano Bizzi: “il mercato cinese è molto complicato”.

Su Milano, tra l’altro, il salone White maschile di giugno ha deluso parecchi espositori. “Il mercato dell’uomo è in difficoltà, ma con i compratori stranieri siamo cresciuti del 20%, tra Russi, Giapponesi e Cinesi abbiamo avuto i miglior buyer”, sottolinea il patron di White pur riconoscendo che “c’è molto lavoro da fare sull’uomo.”

Dal 22 al 24 settembre il salone di ricerca torna con la donna. “Rimaniamo una piattaforma di riferimento per i marchi contemporary e d’avanguardia. A settembre siamo completamente pieni con oltre 350 espositori e abbiamo in programma numerosi eventi speciali”, conclude Massimiliano Bizzi.



Copyright © 2014 FashionMag.com Tutti i diritti riservati.