Munich Fabric Start ha coinvolto 18.000 professionisti

L'appuntamento bavarese del tessile ha ottenuto un incremento del 3% del numero dei visitatori, con 18.000 professionisti intervenuti. Anche se il salone non ha raggiunto l'obiettivo prefissatosi delle 20.000 presenze, il ritmo di lavoro sugli stand è stato comunque intenso.


Il salone Munich Fabric Start - MG
"Per ora non abbiamo mai dovuto fare i conti con alcun tipo di calo delle cifre", si rallegra Wolfgang Klinder, direttore dell'appuntamento. "La delicata situazione economica in Italia, per esempio, per il momento non ci ha per nulla colpiti".

Con un'offerta passata in un anno da 800 a 860 espositori, la manifestazione si è tenuta in un clima più leggero rispetto a quello degli anni precedenti. I visitatori e gli espositori interpellati hanno ancora una volta plaudito all'ottima atmosfera generale che gli organizzatori sono riusciti a creare, ma è soprattutto stato lo stato d'animo dei buyer a sorprendere piacevolmente negli stand.

Anche i nuovi spazi del Munich Fabric Start sembrano aver avuto successo. Lo spazio 'Bluezone', dedicato al denim, continua ad accrescere il proprio appeal e anche il settore 'Shirtings', dedicato alla camiceria di alta gamma, è piaciuto a tutti i visitatori intervistati. Forte delle sue 22 aziende, questo nuovo settore, giunto alla seconda edizione, evidenzia concretamente il successo dell'allargamento dell'offerta verso l'alto voluto dalla fiera.

Volontà che si è fatta sentire soprattutto nello spazio 'Patternstudios', sempre pieno di gente, dedicato ai disegni e agli stampati concepiti da diversi stilisti. Per quanto riguarda la sezione green, accuratamente posizionata al centro del salone, essa ha costituito una tappa obbligata per la curiosità dei visitatori di tutti i settori. Tra i forum di tendenza 'OrganicSelection' e il cosiddetto 'Eco Village', che ospitava i professionisti del bio e/o equo-solidale, l'offerta ha ancora una volta dimostrato il suo spessore.

Alla fine hanno visitato il salone i rappresentanti di tanti grandi marchi, tra i quali Levi’s, Hugo Boss, Giorgio Armani, Tommy Hilfiger, Next e Drykorn. La prossima edizione di Munich Fabric Start si svolgerà dal 5 al 7 febbraio. Tuttavia, una selezione dell'offerta premium di questo futuro salone sarà già visibile nei giorni 11 e 12 dicembre, in occasione del salone View di Monaco di Baviera.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2014 FashionMag.com Tutti i diritti riservati.