Esprit inaugura la sua piattaforma “Limited Edition” a settembre con tre collaborazioni

Esprit sta dando il via a varie collaborazioni con grande disinvoltura. Piuttosto che realizzare operazioni isolate, il brand diffuso a livello internazionale, ma nato a San Francisco nel 1968, ha creato una piattaforma chiamata "Limited Edition", destinata a raccogliere sotto un'unica bandiera iniziative portate a moltiplicarsi. Esprit inizia subito forte con tre collaborazioni già annunciate per settembre.

Esprit
A sinistra, un modello di Katie Hildebrand; a destra, un modello di Amélie Marciasini; al centro, i capi basic che hanno immaginato per Esprit con la loro altra compagna del Royal College of Art, Victoria.

La prima di queste mini-collezioni è una combinazione dei talenti di tre studentesse del Royal College of Art di Londra. Esprit le ha contattate sulla base dei loro lavori, invitandole a lavorare collettivamente su una collezione di capi basic femminili comprendente dei jeans, dei pullover, dei top e dei vestiti lavorati a maglia.

Un'altra collaborazione, questa volta maggiormente basata su un know-how di abbigliamento, è stata battezzata "Gotswyck Merino". L'azienda di prêt-à-porter si unisce qui a una ditta australiana produttrice molto specifica di lana merino proveniente dal commercio equo e solidale. Esprit propone così quattro modelli di pull, cardigan e vestiti creati a partire da questa lana che, secondo il marchio, al tatto si avvicina al cachemire.

Esprit
Una delle giacche maschili sviluppate nell'ambito della collaborazione tra Esprit e Woolrich.

Infine, ultima partnership annunciata: "The perfect four". Una mini-linea fatta di 4 capi maschili, confezionata a partire dalle lane americane Woolrich. Giacche, cappotti e parka s'inseriscono in un approccio di alta qualità, costruito sulla reputazione della filatura Woolrich, vecchia di 171 anni.

Il brand, per ciascuna delle sue operazioni "Limited Edition", propone un prezzo di vendita un po' superiore al prezzo medio di Esprit (pull merinos fra i 90 e i 120 euro per esempio). Questa piattaforma di collaborazione sarà basata su una selezione di negozi Esprit di tutto il mondo per la sua distribuzione, e su una campagna pubblicitaria che scatterà anch'essa all'inizio di settembre.

Anaïs Lerévérend (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2014 FashionMag.com Tutti i diritti riservati.