Guru combatte la crisi con la ricetta "slow prices"

Consapevoli del momento difficile dell’economia, Guru mette a disposizione un negozio nel centro di Milano per portare avanti una politica retail che vada incontro alle esigenze dei consumatori trasformando lo store monomarca in Corso di Porta Ticinese 83 in un luogo dove poter acquistare a prezzi simbolici. "Slow prices won’t save the world but it helps" così il brand ironizza sul presente e lancia una provocazione trasformando temporaneamente il suo flagship store milanese in un punto dove parlare, affrontare e battere la crisi.


Tshirt, felperia, jeanseria, tutto a prezzi che vanno dai 5 ai 40 euro e un negozio che diventa un manifesto della voglia di ripartire dandosi una mano, anche tra aziende e consumatori. Oltre allo shopping all’interno del negozio, ci sarà un guestbook dove scrivere i propri pensieri sulla crisi. I contributi più originali saranno postati sulla pagina Facebook del marchio che si presterà come mezzo per amplificare il messaggio delle persone comuni.

Copyright © 2014 FashionMag.com Tutti i diritti riservati.